Imposta Unica Comunale (IUC)

La categoria

06/06/2014

COMUNE DI SANT’ANDREA DI CONZA
PROVINCIA DI AVELLINO
COMUNICATO IMU-TASI ANNO 2014

 

 

Gentile Contribuente
Da quest’anno entra in vigore l’Imposta Unica Comunale (IUC) che si articola in tre componenti: l’Imposta Municipale Propria (IMU), il Tributo per i ServiziIndivisibili (TASI) e la Tassa sui Rifiuti (TARI).
 

IMU 2014

L’imposta è dovuta per alloggi con utilizzo diverso dall’abitazione principale, box, negozi, altri fabbricati ed aree edificabili per i quali il pagamento dell’acconto deve essere calcolato applicando le aliquote in vigore nel 2013 e approvate dal Consiglio Comunale con deliberazione n.31 del 18.11.2013, e precisamente:
1) L’aliquota del 7,60 per mille, da versare, per intero, al Comune, per tutti gli altri immobili e le aree fabbricabili ad esclusione della categoria D;
2) L’aliquota del 10,60 per mille per gli immobili accatastati nella categoria D.
Per quest’ultima categoria l’imposta sarà così divisa:

  • aliquota 7,60 per mille quale quota Stato
  • aliquota 3,00 per mille quale quota Comune

La base imponibile per i fabbricati iscritti in catasto è costituita dalla rendita dell’immobile, desumibile dalle visure catastali, rivalutata del 5%, alla quale vanno applicati i seguenti moltiplicatori:

  • 160 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale A e nelle categorie catastali C2, C6 e C7, con esclusione della categoria catastale A10;
  • 140 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale B e nelle categorie catastali C3, C4 e C5;
  • 80 per i fabbricati classificati nella categoria catastale A10 e D5;
  • 65 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale D, ad eccezione dei fabbricati classificati nella categoria catastale D5;
  • 55 per i fabbricati classificati nella categoria C1.

Il pagamento dovrà avvenire versando il 50% dovuto in acconto entro il 16 giugno 2014 con modello F24 al comune di S. Andrea di Conza (codice Ente I264) utilizzando i seguenti codici tributo:

  • 3916 IMU per aree fabbricabili
  • 3918 IMU per altri fabbricati
  • 3925 IMU per immobili gruppo D quota STATO
  • 3930 IMU per immobili gruppo D quota COMUNE

TASI 2014
La TASI è la tassa diretta a coprire il costo per i servizi indivisibili forniti dai Comuni, quali illuminazione, sicurezza stradale, gestione degli impianti e delle reti pubbliche ecc., secondo un principio già enunciato nella soppressa TARES. I criteri per
determinare quali immobili siano soggetti alla TASI sono i medesimi previsti per la TARI: la tassa è pertanto dovuta da chiunque possegga o detenga, a qualsiasi titolo, fabbricati (compresa l’abitazione principale) ed aree edificabili, ad eccezione dei
terreni agricoli, con le esclusioni già previste per la TARI. In caso di detenzione dei locali per un periodo inferiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, la tassa è dovuta dal possessore dei locali, cioè dal proprietario, usufruttuario o titolare di altro diritto reale sui medesimi (uso, abitazione, superficie).
La base di calcolo della tassa è quella già utilizzata per determinare l’importo dell’IMU, cioè la rendita catastale dell’immobile, rivalutata del 5 % e moltiplicata per i coefficienti previsti per la predetta imposta immobiliare. Non avendo questo Comune deliberato le aliquote entro il termine del 23 maggio, il pagamento della prima rata del tributo è prorogato al 16 settembre (giusto comunicato stampa n.128/2014 del Ministero dell’Economia e delle Finanze), data che sarà ulteriormente prorogata ad ottobre.


TARI 2014
La TARI è la tassa dovuta da chiunque possieda o detenga locali ed aree suscettibili di produrre rifiuti, con presupposti e caratteristiche di prelievo analoghe a quelle già previste per la TARSU e la TARES. Per il pagamento della TARI sarà inviata a casa, come ogni anno, la cartella di pagamento con l’indicazione delle scadenze ed i modelli F24 precompilati.

 

indietro

Comune di 
                     
                       Inserisci qui la foto del tuo comune

torna all'inizio del contenuto